Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

IRLANDA: Decisione del Governo sull'estensione delle restrizioni di livello 5 e sull'introduzione di misure per i viaggi internazionali

Data:

27/01/2021


IRLANDA: Decisione del Governo sull'estensione delle restrizioni di livello 5 e sull'introduzione di misure per i viaggi internazionali

L'Irlanda rimarrà al livello 5 del quadro per misure restrittive COVID-19 almeno fino al 5 marzo 2021.

I dettagli sulle misure attualmente in vigore possono essere trovati qui.

Tutti i passeggeri in arrivo in Irlanda devono avere un risultato negativo da un test PCR COVID-19 pre-partenza effettuato non più di 72 ore prima dell'arrivo in Irlanda. 


Viaggi internazionali


Il governo, ribadendo che  i viaggi internazionali non essenziali costituiscono una violazione delle regole di livello 5, i ha deciso di introdurre una serie di misure:

1. Aumento della pena fissa per violazione delle norme relative ai viaggi internazionali.

2. Aumento dei controlli  da parte della Garda e delle attività di applicazione delle norme relative alle persone che viaggiano all'estero che violano le regole di livello 5.

3. La normativa esistente che richiede i test PCR prima della partenza sarà estesa al 5 marzo.

4. Verrà introdotta una serie di misure di quarantena obbligatorie, applicabili a tutti gli arrivi internazionali:

  • la quarantena obbligatoria in una struttura designata sarà richiesta per i passeggeri che arrivano in violazione del requisito PCR negativo / '' non rilevato '' prima della partenza
  • la quarantena obbligatoria presso una struttura designata sarà richiesta per le persone che arrivano dal Brasile e dal Sud Africa
  • in altri casi, i passeggeri saranno obbligati per legge a mettersi in quarantena a casa con la possibilita' di effettuare un tampone dopo 5 giorni dall'arrivo e, se risultato negativo, potra' interrompere la quarantena.

Ai passeggeri potrebbe essere chiesto di presentare la prova del loro risultato negativo prima di salire a bordo del loro aereo o traghetto e saranno tenuti a fornire questa prova ai funzionari dell'immigrazione all'arrivo ai punti di ingresso nello Stato (aeroporto o frontiera)

I passeggeri che arrivano in un aeroporto o in un porto marittimo irlandese senza prove di un risultato negativo del test PCR COVID-19 commetteranno un reato e potranno essere perseguiti penalmente, punibile con una multa non superiore a € 2.500 o con la reclusione per un termine non superiore a 6 mesi o entrambi.

I bambini di età pari o inferiore a 6 anni sono esentati dal requisito del test, ma devono limitare i movimenti per 14 giorni.

I passeggeri che arrivano in Irlanda esclusivamente allo scopo di proseguire in un altro stato e non lasciano l'aeroporto non sono inoltre tenuti a fornire la prova di un test.

 

.


409