Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Cooperazione scientifica

 

Cooperazione scientifica

 

Foto di esempioL’Irlanda, attualmente (2000-2006), destina alla Ricerca e Sviluppo l’l,4% del PNL. Nel prossimo Piano di Sviluppo per la Promozione degli Investimenti (Action Plan for Promoting Investment, 2006 - 2010), l’obiettivo è quello di aumentare, entro il 2010, tale contributo al 2,5%.
Per raggiungere tale fine, nei prossimi sette anni (2007-2013), il Governo ha stanziato €3,8 miliardi per la R&S. Il nuovo programma di ricerca comprende cinque aree prioritarie: agricoltura e alimentazione, salute e qualità della vita, ambiente (valorizzazione e preservazione), energia, risorse marine.

 

I fondi per la ricerca sono gestiti principalmente da quattro agenzie governative:

  • IDA Ireland – Industrial Development Agency, agenzia statale che ha come obiettivo l’attrazione di investimenti esteri. Collabora con le industrie irlandesi presenti a livello di spin-off o per progetti di espansione, soprattutto nei settori ad alto valore aggiunto, come R&S, attraverso diverse forme di sostegno finanziario;
  • Entreprise Ireland (EI) – Agenzia governativa per il sostegno all’industria locale che eroga fondi alle società irlandesi per nuovi progetti di R&S; sostiene altresì i progetti già avviati dal settore industriale ed accademico. Fornisce supporto ai ricercatori per commercializzare i loro prodotti presso le industrie irlandesi;
  • Higher Education Authority (HEA) – agenzia governativa creata per sostenere la formazione dei ricercatori. Ha erogato ad oggi €605 milioni ad università e centri di eccellenza attraverso il programma denominato “Programme for Research in Third-Level Institutions” (PRTLI). Ciò ha permesso di ampliare le strutture esistenti e dotare i centri di ricerca di moderni apparati;
  • Science Foundation Ireland (SFI) – Agenzia nata nel 2000 dalla precedente Irish Government’s Foresight Fund for Research and Development. SFI opera prevalentemente nei settori scientifico-ingegneristico (quali per esempio biotecnologie e IT).

Tra i numerosi centri di ricerca nati in questi ultimi anni si ricordano:

 


40