Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Referendum popolari del 28 maggio 2017, ordinanza della Corte Suprema di Cassazione

Nella Gazzetta Ufficiale n. 94 del 22 aprile 2017 è stata pubblicata la Legge 20 aprile 2017 n. 49 (“conversione in legge del decreto-legge 17 marzo 2017, n. 25, recante disposizioni urgenti per l’abrogazione delle disposizioni in materia di lavoro accessorio nonché per la modifica delle disposizioni sulla responsabilità solidale in materia di appalti”). La Corte Suprema di Cassazione – Ufficio Centrale per i referendum, con ordinanza del 27 aprile u.s. ha dunque disposto, ai sensi dell’art. 39 della Legge 25 maggio 1970, n. 375, che le operazioni relative ai referendum abrogativi previsti per il 28 maggio p.v. non hanno più corso.